Scopri i benefici della

Musicoterapia per il tuo bambino e non solo…

Una terapia dolce tutta dedicata

a mamme e bambini

con cui portare alla luce ed  elaborare

emozioni e vissuti,

in un contesto di suoni, colori,

strumenti, musica e movimento…

Benvenuti! 

Consulenze di Musicoterapia per Adolescenti ed Adulti

Uno spazio in cui l’ascolto musicale diventa il mezzo per esplorare l’ interiorità, in modo sensibile ma discreto,portando la persona a parlare di se  per giungere ad elaborare strategie di miglioramento assieme al terapeuta.

LA MUSICOTERAPIA TROVA APPLICAZIONE CON:

BAMBINI

Iperattività

Disturbo da deficit d’attenzione

Dislessia-Disgrafia-Discalculia (DSA)

Disturbo oppositivo-provocatorio

Disturbi del linguaggio o del movimento

Sindrome di Down

Ritardo mentale

Autismo

Elaborazione emotiva in periodi difficili (cambio scuola, separazioni ecc.)

Per tutti i bimbi come ottimo sostegno nello sviluppo psico-fisico.

ADULTI

Disturbi d’ansia

Disturbi depressivi

Mamme in Gravidanza: percorsi di accompagnamento alla nascita

Armonizzazione della relazione Madre/bambino

Percorsi individuali personalizzati

Entra in un mondo di musica e colori

MUSICOTERAPIA IN ETÀ EVOLUTIVA

Quando un bimbo non trova le parole per esprimere le emozioni o narrare i sentimenti che appartengono al proprio “mondo interiore”, sarà la Musicoterapia ad accompagnarlo per mano in un luogo speciale, dove gli strumenti diventano il mezzo per comunicare e i suoni prendono la forma e il colore dei sentimenti. Così la Musica diventa un “mezzo” prezioso che facilita nel bimbo il raggiungimento di obiettivi terapeutici concordati con la famiglia, a seconda delle sue esigenze specifiche, in un contesto accogliente, giocoso e dinamico.

Per la Commissione pratica clinica della Federazione Mondiale di Musicoterapia (WFMT):

“La Musicoterapia è l’uso della musica e dei suoi elementi (suono, ritmo, melodia, armonia) per opera di un musicoterapista/peuta qualificato in un rapporto individuale, all’interno di un processo definito per facilitare e promuovere la comunicazione, le relazioni, l’apprendimento, la mobilizzazione, l’espressione, l’organizzazione ed altri obiettivi terapeutici degni di rilievo, nella prospettiva di assolvere i bisogni fisici, emotivi, mentali, sociali e cognitivi”.

Il percorso di Musicoterapia è costruito “su misura” per ogni singola persona, partendo dalle sue potenzialità e seguendone i progressi nelle diverse aree, che debbono essere alla fine del percorso esportabili anche al di fuori della stanza di Musicoterapia e duraturi nel tempo.

Stimolare la creazione di scenari simbolici attraverso il gioco musicale è un mezzo fondamentale che il terapista utilizza per conoscere il mondo interno del bambino e che il piccolo sfrutta per meglio esprimersi quando, per questioni d’età, disordini emotivi o handicap psicofisici, risulti difficoltosa la verbalizzazione. Il terapista osservando tale gioco comprenderà il messaggio che il bimbo vuole comunicare e si potrà quindi attuare una elaborazione o contenimento emotivo. Ecco che allora l’arte-terapia, nel nostro caso la Musicoterapia, diventa strumento prezioso e talvolta l’unica via per consentire la propria libera espressione in un contesto giocoso, accogliente e stimolante che garantisce un percorso di crescita armonica qualunque siano le difficoltà che la persona presenta in origine.

MUSICOTERAPIA ATTIVA: l’approccio è indicato soprattutto per bambini in età evolutiva (3-10 anni) con disturbi fisici e/o della sfera emotiva. In tale approccio saranno utilizzati gli strumenti appartenenti allo strumentario Orff quali tamburi di varie dimensioni, maracas, xilofoni, legnetti, nacchere, pianoforte etc. Giochi Musicali, Movimento, musica e tanto altro…

MUSICOTERAPIA RECETTIVA: è rivolta soprattutto a soggetti adulti, che detengono maggiori capacità di verbalizzazione e simbolizzazione e prediligono l’ascolto ad un coinvolgimento attivo, il tutto in una dimensione di certo rilassante, gratificante e regressogena.

SETTING

Il Setting, ovvero la stanza, di Musicoterapia altro non è che una base affidabile in cui la persona possa far emergere le proprie emozioni, così da poterle poi assieme gestire e rielaborare.

A TUTTI I BIMBI LA MUSICOTERAPIA DONA:

migliore autostima

consente una libera espressione di se stessi

maggiore capacità di ascolto

aumenta la creatività

armonizza le relazioni con i compagni

supporta la creazione di una positiva immagine di se

Benefici

  della Musicoterapia in

    Gravidanza

Scopri

Nell’ambiente intrauterino il feto è in grado di percepire sia i messaggi sonori che provengono dal corpo materno, come il battito cardiaco e la frequenza respiratoria, sia i vari suoni provenienti dall’ambiente esterno, quali le voci umane e la musica. Proprio l’ascolto permette quindi l’attivazione tra madre e feto di un intimo gioco del conoscersi e del riconoscersi, tramite sonorità elettive che potranno essere indispensabili al neonato per ritrovare quel clima di assoluta protezione che ha caratterizzato i mesi della sua vita prenatale.

Inoltre, particolari tecniche di respirazione e vocalizzazione apprese durante le attività di musicoterapia possono essere un valido supporto alla donna nella gestione del dolore durante il travaglio e il parto, rendendola attenta e capace a riconoscere e gestire i segnali che provengono dal suo corpo o dal suo bambino. Altro punto fondamentale è l’ascolto musicale che, durante la gestazione, rilassa, distende, favorisce il contenimento dell’ansia ed evoca immagini positive che possono essere rievocate con le medesime musiche durante il travaglio di parto. Da sperimentare è anche l’uso di strumenti musicali appartenenti allo strumentario Orff [strumenti a percussione ritmici e melodici], molto semplici nell’utilizzo anche senza conoscenze musicali attivando una sorta di dialogo suono-movimento con il proprio bambino.

Lorena Guerra

Insegnante e Musicoterapista 

Sono Lorena Guerra, vengo a contatto con la musica sin da piccolissima, grazie a mio padre fisarmonicista, da qui nasce la grande passione che da sempre mi lega ai bambini e alla musica, tanto da divenire in giovane età insegnante abilitata e decidere di completare la conoscenza di questa disciplina attraverso il Corso Quadriennale di Assisi ed il successivo diploma che mi da il titolo di Musicoterapista. Avendo a cuore il benessere della persona scopro nella Musicoterapia una terapia dolce che influenza il sistema nervoso autonomo migliorando lo stato di rilassamento, distensione ed i parametri fisiologici quali la frequenza cardiaca, respiratoria e la pressione sanguigna, modulando anche la percezione del dolore nel parto e nelle patologie del dolore cronico, lavoro principalmente con i bambini in età evolutiva e collaboro con le scuole primarie e secondarie di primo grado di Gradara e Gabicce Mare essendo attiva sul territorio compreso tra le province di Pesaro e Rimini.

Diplomata in Flauto Traverso presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna, Abilitata all’insegnamento presso il Conservatorio G. Rossini di Pesaro, decide di completare il suo percorso di studi diplomandosi in Musicoterapia, presso il Corso Quadriennale di Musicoterapia di Assisi, con il massimo dei voti e la lode. Regolarmente iscritta al CUM (Consiglio Unitario Musicoterapisti Italiani) è in continua formazione e aggiornamento.

Lorena Guerra riceve su appuntamento a:

Gradara (provincia di Persaro-Urbino), presso lo Studio Privato di Musicoterapia in Via E.Fermi, 11.

Incontro conoscitivo gratuito.

Per informazioni e appuntamenti: lorenaguerra@libero.it oppure chiama al numero: 389.9781697